Quello che so sull’amore

So che quello che sto per scrivere non interessa a nessuno o quasi, ma sono problemi vostri, non miei.
Vorrei solo dedicare poche righe all’unico uomo della mia vita, in occasione del suo compleanno.
All’unico uomo che ha conquistato il mio cervello prima del mio corpo.
All’uomo che tredici anni fa mi ha ritrovata davanti alle porte dell’inferno e mi ha semplicemente abbracciata e mi ha detto “Vieni, andiamo a casa”.
All’uomo che da allora sopporta la mia malattia, i miei momenti neri, i miei giorni no.
All’uomo che ama addentrarsi con me nei mondi nascosti del sesso
Al padre dei miei figli, un bravissimo medico e un pessimo musicista
All’unico e solo amore della mia vita.

Ti amo, non c’è altro da aggiungere.

Poi seguirmi anche qua:
Condividi questo post

Lascia un commento